Sono stati presentati nel reparto di Radiologia dell’Ospedale Civile Santa Maria Goretti, due nuovi strumenti, acquisiti grazie alla fondazione “Sanità e ricerca”, che innalzeranno sensibilmente la qualità del servizio per i cittadini non solo del capoluogo ma anche di tutta la provincia.

«A meno di un anno dal coinvolgimento dell’Azienda Sanitaria nel percorso di riconversione dell’accordo per l’Alta Diagnostica, – ha detto il Direttore Generale della Asl di Latina, Giorgio Casati – abbiamo già reso disponibili due prime apparecchiature tecnologiche di ultima generazione”.

«Oggi abbiamo presentato degli strumenti innovativi – ha aggiunto il Direttore Sanitario Aziendale Giuseppe Visconti – che fanno del Goretti un punto di forza nell’ambito dell’alta diagnostica in quanto è la prima struttura pubblica regionale a dotarsi di tale tecnologia».

«Questo è il primo tassello di un percorso, quello dell’alta diagnostica appunto, che trova compimento in nemmeno un anno – ha osservato il Sindaco Damiano Coletta – Gli strumenti presentati saranno a disposizione di tutti attraverso la gestione pubblica e miglioreranno l’efficacia e l’efficienza dell’offerta sanitaria perché consentiranno di fare più esami e con più qualità. Ora l’obiettivo è completare tutto il progetto dell’alta diagnostica entro la fine di quest’anno».