contatore statistiche per siti
mercoledì, 19 settembre 2018

Sicurezza online, non più un optional

 

 

Sicuramente non sono passate inosservate le mail che poco più di un mese fa hanno intasato la nostra casella postale, per aggiornarci sul nuovo Regolamento Generale che riguarda la Protezione dei Dati. Le nuove regole messe a punto dall’Ue sono tese proprio a disciplinare il trattamento dei nostri dati personali, ma anche a punire con multe alquanto salate chi non rispetta le norme. Ai sensi dell’art.83 del Reg. UE/2016/679, le sanzioni previste per chi viola le norme possono anche toccare i 20 milioni di euro.

Tra le novità introdotte in questo nuovo quadro di riferimento vi è l’obbligo da parte dei giovani al di sotto dei 16 anni di presentare l’autorizzazione dei genitori in caso si voglia usufruire di servizi online. Inoltre, se l’utilizzo dei dati è illecito l’utente può richiederne la cancellazione. L’attenzione alla sicurezza sul web negli ultimi anni è, dunque, cresciuta di pari passo con la propensione dei consumatori ad effettuare acquisti online.

Questa tendenza si prevede in ascesa anche grazie ad un’altra novità che riguarda Amazon, Alibaba, eBay e Rakuten. Si tratta, cioè, di alcuni degli e-commerce più noti al mondo, che hanno firmato un accordo in cui dichiarano di essere disposti ad eliminare dai propri store la merce contrassegnata come pericolosa. La procedura si effettuerà in due giorni lavorativi se la segnalazione parte da uno Stato Membro, cinque se arriva direttamente dal cliente.

Anche questo sembra un notevole passo avanti, per fare in modo che gli acquirenti ripongano maggiore fiducia in questa tipologia di acquisti. In generale è sempre buona norma affidarsi ai siti più noti e, prima di procedere con pagamenti di varia sorta, leggere attentamente le istruzioni che riguardano le condizioni di resa. Sono state prese ormai da tempo anche delle precauzioni per riconoscere i siti affidabili da quelli che non lo sono.

Nel mondo del gaming, ad esempio, è stata creata una vera e propria black list, che il Monopoli di Stato aggiorna continuamente, occupandosi anche di oscurare i siti che ne fanno parte. Altri portali presentano, invece, un elenco di casino online sicuri, per permettere all’utente di non incorrere in truffe o furto di dati. Tra l’altro i siti affidabili sono in questo caso riconoscibili facilmente perché presentano per l’appunto il logo del Monopoli di Stato: AAMS.

Non è finita qui, l’ultimissima notizia nell’ambito della sicurezza riguarda il WPA3. Si tratta del nuovo protocollo di sicurezza che surclasserà il WPA2, ma anche le imperfezioni annesse a quest’ultimo. Sarà possibile, cioè, navigare in modalità Wifi utilizzando una crittografia individuale e, dunque, meno esposta alle azioni dei malintenzionati.

Di certo le insidie sul web permangono, ma con una maggiore sicurezza non dominano più incontrastate.