Ieri a Minturno,  i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di specifico servizio teso ad infrenare reati in materia edilizia, deferivano in stato di libertà una donna P.M. 79 enne e C.E. 47 enne, entrambi residenti a Minturno per i reati di
violazione di sigilli, abusivismo edilizio e violazione vincolo idrogeologico.
I prevenuti, in qualità rispettivamente di proprietaria e custode giudiziario, venivano sorpresi a completare lavori edili in una struttura di circa 80 metri quadri, consistenti in copertura con lamiere coibentate – tramezzatura interna e  predisposizione impianti idrici, già sottoposta a sequestro penale in varie occasioni. Il manufatto in argomento veniva sottoposto nuovamente a sequestro con nuova apposizione di sigilli.