Accusato di spaccio, assolto perchè il fatto non costituisce reato

0
630

È stato assolto ancora il giovane D. A., pregiudicato di Latina, oggi giudicato dal Gip del Tribunale pontino per l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, perché il fatto non costituisce reato.
L’uomo, già noto per essere stato prima condannato in via definitiva ad oltre 3 anni per la rapina a mano armata da Maurys Latina e poi assolto dalla Corte di Appello di Perugia che accoglieva la richiesta di revisione proposta dal difensore dell’uomo, l’Avv. Pasquale Cardillo Cupo, che offriva ai Giudici Perugini elementi nuovi che ne testimoniavano l’innocenza rispetto alla contestata rapina, era stato invece denunciato – in questa nuova vicenda – dai Carabinieri di Latina nel 2016 perchè trovato in possesso di circa 20 grammi di hashish e fermato a bordo del suo motociclo nel centro di Latina.
Oggi, nel corso dell’udienza preliminare, l’uomo è stato tuttavia mandato assolto dal Gip, Dott. Giuseppe Cario, che ha accolto la richiesta di assoluzione dell’Avvocato Cardillo Cupo, che in udienza ha evidenziato l’assenza di elementi di riscontro a sostegno della tesi della Procura di detenzione dello stupefacente a fini di spaccio.