Attività commerciale vìola le misure per contrastare l’epidemia da Coronavirus. Denunciato il titolare e sequestrato il locale

0
35

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha attuato un calibrato sistema di controlli, alla luce delle nuove disposizioni in materia, volti a prevenire comportamenti che possano rivelarsi non in linea con le precauzioni e le altre cautele contemplate dai D.P.C.M. datati rispettivamente 9 e 11 marzo 2020.
Nel corso di tali attività di controllo, personale del locale Commissariato Distaccato di P.S. nella mattinata di ieri ha riscontrato che in Via Roma, a Cisterna di Latina, un bar era regolarmente aperto, nonostante l’espresso divieto disciplinato dall’art. 1 del citato provvedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.
L’attività è stata fatta immediatamente chiudere e il titolare, presente, informato del suo deferimento alla Procura della Repubblica per non aver osservato un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica o d’ordine pubblico o d’igiene, così come previsto dall’art. 650 del Codice Penale.
Ulteriormente gli agenti hanno proceduto al sequestro preventivo del locale, allo scopo di impedire una reiterazione del reato.