Ballottaggio Formia, Taddeo: “Servono volti nuovi per la difesa della legalità”


0
324

“Va detto, con onesta’, che negli ultimi anni, a Formia, sono stati fatti passi in avanti sia nella difesa della legalità, che per creare una nuova cultura diffusa di rispetto delle regole e di contrasto alle infiltrazioni criminali che purtroppo hanno riguardato e riguardano la nostra Comunità. Ora, non vogliamo tornare indietro e per questo servono volti nuovi che facciano diventare la legalità, uno dei principali temi dell’azione amministrativa”. Lo afferma in una nota Gianluca Taddeo, candidato Sindaco di Formia, in vista del ballottaggio del 17 e 18 Ottobre. “Da candidato Sindaco, mi preme, innanzitutto, mettere in campo un’operazione verità, in favore di tutti i formiani, su due temi che stanno infuocando questi ultimi giorni di campagna elettorale e su cui occorre essere estremamente essere chiari:

Sugli impianti di itticoltura occorre battersi a favore di una politica sostenibile: il nostro mare è una risorsa di tutti e non di pochi. Le scelte sbagliate del passato vanno riviste senza allungare ulteriormente i tempi che la Regione ci ha dettato, anche per tutelare un ecosistema sempre più delicato”, continua Taddeo.

Su Acqualatina serve indubbiamente un più puntuale indirizzo da parte del Comune. Digitalizzeremo questo servizio, così da garantire tracciabilità, pubblicità e trasparenza. I cittadini hanno il diritto di poter controllare un servizio che pagano. L’acqua pubblica è un diritto di tutti e merita una gestione oculata, con interventi mirati a perseguire l’ammodernamento e, di conseguenza, la perfetta efficienza della rete. Come è noto, la dispersione in Acqualatina è tra le più alte d’Italia e questo non è più accettabile. L’acqua è il petrolio del presente e del futuro e non può essere sprecata. Mi chiedo chi ha governato per anni cosa però abbia fatto su questi temi, in che modo si è battuto per l’ammodernamento della rete idrica e se non debba essere ritenuto corresponsabile di scelte sbagliate che hanno peggiorato le condizioni economiche e sociali di Formia. A tal proposito, è utile ricordare che io votai contro la delibera sull’installazione dei dissalatori nelle nostre acque, mentre altri, che oggi pontificano, uscirono dall’aula del Consiglio Comunale al momento della votazione. Questa e’ la realta’ dei fatti, contro le falsita’ della propaganda avversa. Oltretutto, per quanto mi riguarda, sono abituato ad assumermi le mie responsabilita’ ed oggi, assicuro tutti i cittadini di Formia che, una volta eletto Sindaco, costituero’ all’interno dell’amministrazione un apposito gruppo di lavoro, tecnico e politico, per controllare la bonta’ e la corrispondenza dei lavori effettuati da Acqualatina lungo la rete del nostro territorio. 

Con quale etica, dunque, gli artefici degli errori del passato oggi si candidano parlando di “futuro”? I cittadini di Formia non sono stupidi e non devono essere presi in giro. 

Sono sicuro, conclude Gianluca Taddeo, che i formiani, conoscendo le storie ed i percorsi politici ed amministrativi delle forze in campo per il ballottaggio, sapranno fare la scelta giusta per garantire il vero cambiamento di cui Formia ha bisogno”.

omunicato stampa Gianluca Taddeo