È qui la festa? Sì, al Riciniello di vera e propria festa sugli spalti si è trattato.
Il rinnovato stadio gaetano così gremito non si vedeva da anni e l’idea vincente lanciata dal vice presidente Di Biagio si è rivelata davvero tale, dato che non vi era alcuno spazio libero per sedersi, con persone addirittura in piedi per assistere alla bella sfida.
Pronti via e Bernisi fa subito capire che dalle sue parti non si passerà, fallo deciso e immediato il giallo estratto dal sig.Schiavon di Treviso ai danni del difensore della Mistral Città di Gaeta.
Il primo quarto d’ora è di dominio del Gaeta Calcio con Iguaddou,Cano e Diallo a provare ad impensierire la Mistral, con quest’ultima che si difende bene ma non riesce a superare la metà campo.
La gara però si sblocca in favore dei gialloblu, errore in difesa di Mirabet, ne approfitta Fanelli (uno dei tanti ex biancorossi) che con un pallonetto delizioso inganna l’estremo difensore Fernandez.
Alla mezz’ora la Mistral ha la ghiotta occasione per trovare il raddoppio ma Di Florio a tu per tu con l’estremo difensore biancorosso calcia troppo di esterno sinistro senza trovare il giusto giro, disperandosi per l’occasione mancata.
Il Gaeta ci prova con Iguaddou ma Valerio Caso è attentissimo e sulla bella conclusione in area da destra, blocca addirittura la sfera ed al 37′ contropiede del Gaeta con Cano che smarca Iguaddou, il quale con un dribbling si libera di Pannozzo e calcia forte in porta sul primo palo ma ancora Caso nega il gol ai biancorossi.
Fine primo tempo acceso con tanti faccia a faccia in campo ma tutto risolto con l’intervento delle due panchine, primi 45′ dunque con la Mistral in avanti grazie alla rete di Fanelli al 23esimo.
Nella ripresa il bel gioco viene meno nei minuti iniziali e fioccano tante ammonizioni per i falli commessi da una Mistral costretta a compiere falli sugli imprendibili giocatori del Gaeta, i quali al 59′ agguantano il pareggio: ottima azione del Gaeta con Garcia che ottimamente lanciato da Iguaddou davanti a Caso non sbaglia e realizza l’1-1. Azione che forse andava fermata prima per un fallo commesso ai danni di Fortunato, con quest’ultimo steso a terra e consuente difesa gialloblu sguarnita.
Ma il Gaeta di mr. Melchionna non sta di certo a guardare e vuole anche il raddoppio, i cambi sono azzeccati visto che l’ingresso di Kabangu dona sostanza alla manovra ed i biancorossi trovano anche il raddoppio al 75′: grande palla filtrante nel corridio per Cano che insacca. Il Gaeta completa la rimonta e si porta in vantaggio ad un quarto d’ora dalla fine.
All’82esimo ottima percussione in area per Di Trocchio, il quale viene steso e ci sono gli estremi per un calcio da rigore ma il direttore di gara non vuole sentir ragioni ed estrae il giallo ai danni del numero 15 gialloblù.
Sembra poter terminare con il Gaeta che amministra sapientemente il doppio vantaggio ma proprio nei minuti di recupero, a riagguantare il pareggio è un altro ex. Punizione dal limite, dopo altro episodio da moviola con Bernisi steso in area ma di altro avviso per l”arbitro,Gennaro Vitale sulla palla, fiato sospeso sulle tribune, è l’ultima chance, l’ultima occasione per regalare ancora spettacolo. Il sinistro a giro e, palla sotto al set perfetta che lascia Fernandez e tutto il pubblico del Riciniello a bocca aperta.
Termina così al Riciniello. 2 reti per parte, con un Gaeta che si riconferma la vera squadra da battere del girone D e con un potenziale davvero altissimo per la categoria ed una Mistral capace di difendersi bene e sfruttare le ripartenze, tutto provato egreggiamente in settimana da Mister Parisella e dal suo staff che conquistano il quarto risultato utile di fila, frutto di 2 vittorie e 2 pareggi.
Da segnalare inoltre l’esordio da titolare di Loris Castillo,classe 2000,uscito tra grandi applausi per la prestazione offerta, al momento della sostituzione.

Mistral Città di Gaeta – Pol.Gaeta 2-2 (p.t. 1-0)
Mistral: Caso,Bernisi,Di Russo,Vitale,Pannozzo,Fortunato,Fiore (70′ Di Trocchio),Mallardi,Di Florio (63′ Parasmo),Fanelli,Castillo (50′ Siniscalchi). A disp: D’Incà,Casaburi,Di Franco,Gionta. All: Alessandro Parisella. Vice: Amedeo Di Biase.
Pol.Gaeta: Fernandez,Ciotola,Silano,Otero,Barrero,Mirabet,Iguaddou (84′ Masiello),Pepe (56′ Kabangu),Garcia (88′ Quintana),Cano,Diallo. A disp: Oliva,Luchetta,Popolla,Bello. All: Felice Melchionna. Vice: Andrea Miccolo.
Marcatori: 23′ Fanelli (M),59, Garcia (PG),75′ Cano (PG),93′ Vitale (M).
Ammoniti: Bernisi,Fiore,Pannozzo,Vitale,Fanelli,Di Trocchio (MCDG), Fernandez e Diallo (PG)
Espulsi: mr. Melchionna (a fine primo tempo nel sottopassaggio), pres. Mario Belalba (PG) dalla panchina, Di Florio dalla panchina (M)
Nel prossimo turno i ragazzi di Parisella si recheranno tra le mura amiche del Casalvieri.

Ufficio Stampa Mistral Città di Gaeta