Il bonus bancomat è l’incentivo che il Governo vuole attivare dal 1° dicembre 2020 per ridurre l’uso del contante e, di conseguenza, contrastare l’evasione fiscale.

Ma come funziona il cashback? I rimborsi verranno accreditati su base semestrale sul conto corrente di chi fa acquisti pagando con carta o bancomat.

Il bonus ammonta al 10% degli importi spesi con mezzi tracciabili, fino a un tetto massimo di 3.000 euro annuali.

In pratica si potrà ricevere sul proprio conto corrente bancario il rimborso del 10% delle spese pagate attraverso mezzi elettronici (carte di credito, bancomat, ecc.).

Scopo dell’iniziativa è disincentivare l’uso del contante per contrastare l’evasione fiscale.

Queste le regole finora conosciute (alcuni dettagli devono ancora essere definiti e approvati):

▪️ Al Cashback concorrono tutti gli acquisti fatti nei negozi fisici con pagamento elettronico.
▪️ NON concorrono invece i pagamenti fatti nei negozi on-line.
▪️ NON sono inclusi gli acquisti effettuati nell’ambito professionale o imprenditoriale

Cosa serve per partecipare al programma:

▪️ SPID ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione (o, in alternativa, la Carta di Identità Elettronica con relativo PIN)
▪️ L’ App IO (https://io.italia.it) per registrare gli estremi delle proprie carte di pagamento e il codice IBAN per ricevere il Cashback (o, in alternativa, i canali bancari abilitati).

Il rimborso dovrebbe avvenire in automatico.

Regole per le spese effettuate dal 1 al 31 dicembre 2020 (fase sperimentale)

▪️ Importo massimo acquisti rimborsabili: 1.500€ (si riceveranno al massimo 150€ di rimborso, ovvero il 10% di 1.500)
▪️ Importo massimo rimborso per singolo acquisto: 15€ (il rimborso viene effettuato su un massimo di 150€ di spesa: se spendo per una singola transazione 500€ riceverò un rimborso di 15€, ovvero il 10% di 150)
▪️ Numero di transazioni minimo da eseguire nel periodo: 10 (se a dicembre 2020 eseguo meno di 10 pagamenti elettronici non riceverò rimborsi)

Regole per le spese effettuate dal 1° gennaio 2021

▪️ Importo massimo acquisti rimborsabili in un semestre: 1.500€ (si riceveranno al massimo 150€ di rimborso per semestre, ovvero il 10% di 1.500)
▪️ Importo massimo rimborso per singolo acquisto: 15€ (il rimborso viene effettuato su un massimo di 150€ di spesa)
▪️ Numero di transazioni minimo da eseguire nel semestre: 50 (se in sei mesi eseguo meno di 50 pagamenti elettronici non riceverò rimborsi)

E’ inoltre previsto un premio extra da 3 mila euro per le prime 100 mila persone che nell’arco di un anno effettueranno il maggior numero di pagamenti elettronici all’interno di negozi fisici (non conta l’importo speso ma il numero di singole transazioni eseguite)