Erbe aromatiche per l’estate

0
97

20130630-144557.jpgMare, sole, relax. Sotto gli ombrelloni di ogni spiaggia italiana, i discorsi con i “vicini” si susseguono, ci coinvolgono. Tra un ghiacciolo e una tintarella, si finisce a parlare di cucina. Come non pensare a alla cena da preparare in serata?i consigli si susseguono, ecco i nostri sulle erbe aromatiche:
Sono proprio quest’ultime a dare spessore alle insalate, insaporiscono le salse, migliorano dolci e cocktail. Basta conoscerle e sapere dove metterle, per un ripasso veloce continuate a leggere.
BASILICO. Non è soltanto il migliore dei partner possibili per pomodoro e aglio, oltre all’ingrediente essenziale per il pesto. Dovreste provarlo abbinato a pesche, susine e albicocche.
CERFOGLIO. Gli chef, specie francesi, adorano il delicato aroma di liquirizia di queste foglioline, che si perde se vengono cucinate. Usatelo sempre a crudo, aggiunge un tocco in più alle uova e al pesce.
ERBA CIPOLLINA. Possiamo dire che sembra nata apposta per aromatizzare il burro, ma tritata fine, con il suo tenue aroma di cipolla, è perfetta praticamente su tutto.
CORIANDOLO. Del coriandolo e del suo gusto agrumato e persistente non si butta via niente, le foglie fresche, i semi, che essiccati si usano come spezia in molte cucine del mondo, e le radici, che finiscono nel curry.
ANETO. Spesso accostato a salmone, uova e formaggi è da provare insieme a basilico e cerfoglio: la combinazione ha il sapore di un’erba completamente nuova.
LIMONE-VERBENA. Questa verbena profumata di limone funziona bene in tutte le infusioni. Provatela nel tè o nelle tisane, ma pure come idea per aromatizzare i sorbetti.
MAGGIORANA. La più sottovalutata tra le erbe da cucina, è dolce, aromatica, accostabile all’origano ma dal sapore più raffinato. Perfetta se unita alla salsa verde.
MENTA. Una deliziosa aggiunta, resistente e aromatica, sia nei dolci che nei piatti salati. Provatene qualche foglia nella vostra prossima insalata. Menta glaciale e mentuccia completano la famiglia di erbe più usata in cucina.
ORIGANO. Baluardo della cucina mediterranea, in Italia è ovviamente sinonimo di pizza.
PREZZEMOLO. Esiste nelle varianti riccia e piatta, simili nel sapore. Tra le erbe aromatiche più note, di solito si usa nei piatti di pesce, carne, uova e patate.
DRAGONCELLO. Da abbinare ai cibi, come lei, tipicamente primaverili, vedi asparagi, carciofi e patate. L’aroma leggermente speziato si accosta bene anche a carne, formaggi, zuppe e torte salate.