Gaeta, M5S contro Mitrano per gli aumenti delle tasse

Clipboard03

Il Gruppo Comunicazione degli Attivisti del Movimento 5 Stelle di Gaeta ha inviato alla redazione una lettera aperta indirizzata ai concittadini in cui accusa l’amministrazione Mitrano per gli aumenti delle tasse. Ecco il testo completo:

“Cari concittadini,
l’amministrazione Mitrano continua a giustificarsi , attraverso manifesti affissi in città, per gli aumenti delle tasse. Inizialmente, secondo Forza Italia, il responsabile di questi aumenti fu l’amministrazione Raimondi, colpevole di una cattiva gestione amministrativa. Oggi i nuovi responsabili sono i governi Monti, Letta e Renzi. Ma questa amministrazione di Forza Italia avendo finito i capri espiatori ce l’ha qualche responsabilità? Pensano davvero che con questa comunicazione manipolata e distorta riescano a farci credere che quando governano loro, le responsabilità sono sempre di altri? Ricordiamo che il governo ha dato facoltà ai Comuni di applicare le tariffe minime, dunque minori di quelle attualmente deliberate. Nello specifico, l’imposta della TASI a Gaeta non prevede nessun tipo di sgravio o agevolazione. Per una famiglia su due, il costo è più caro dell’IMU pagata nel 2012. Infatti pagherà un po’ di più chi prima era esente o pagava cifre basse, mentre pagheranno meno i proprietari di abitazioni con rendite catastali elevate.  Pertanto se il Governo impone ai Comuni l’applicazione di nuove tasse, è dovere dei Comuni deliberare aliquote e sgravi che consentono ai cittadini di “sopravvivere” alla crisi attuale. Grave anche la mancanza di trasparenza di questa imposta che va a finanziare dei “servizi indivisibili” di cui nessuno sa nulla, neanche chi amministra. Sotto il profilo della comunicazione l’amministrazione comunale non si è degnata di affiggere un manifesto, tipo quelli che eravamo abituati a vedere, “Avviso alla cittadinanza” fornendo informazioni indispensabili su aliquote, modi e tempi di pagamento! Molti gaetani aspettano che gli sia recapitato il bollettino a casa o una lettera con le indicazioni! Allora siamo andati a indagare in Comune per vedere se erano preparati su, ad esempio, le aliquote degli inquini. Le risposte ottenute sono state confuse e discordi. E pensare che si erano autocelebrati come la Ferrari amministrativa. L’unica informazione data è la “giustificazione del salasso” con un manifesto di carattere politico, completamente inutile ai contribuenti gaetani. Per la TARI, ci siamo ampiamente spesi nei precedenti comunicati e durante il presidio del 04/09/2014 sotto la casa comunale. L’amministrazione Mitrano non solo ci ha fatto pagare a peso d’oro una raccolta “porta a porta” per quasi tutto l’anno, ma come se non bastasse hanno avuto il barbaro coraggio di aumentare la spesa a oltre €6.000.000,00 e regalare uno sconto del 30% agli operatori balneari. Assurdo! Se a tutto questo aggiungiamo anche l’addizionale comunale già pagata attraverso la dichiarazione dei redditi, raggiungiamo il triste primato di una tassazione tra le più alte in provincia di Latina! Ma nel manifesto Forzista in cui si accusano i governi (Monti-Letta*Renzi) nati dall’inciucio tra centro destra e centro sinistra, la giunta Mitrano, distrattamente, ha dimenticato che il suo partito ha governato per 20 anni questo paese, molto prima della formazione di questi Governi, e tutt’ora continua a governare con “le larghe intese”. Anzi a sentire il capo del loro partito Berlusconi: “Renzi sta facendo un ottimo lavoro”. Ecco da dove nascono le cause di questi aumenti, dai partiti fasulli che illegittimamente ci governano! Noi M5S li vogliamo cancellare, creando l’alternativa della democrazia diretta! Meno costosa e sicuramente più efficace. Riteniamo, altresì, che questo manifesto oltre a essere ipocrita e tanto più offensivo per l’intelligenza dei cittadini. Se Forza Italia Gaeta avesse voluto fare qualcosa di coerente, visto il diktat posto da Berlusconi al Governa Letta nel 2013 per l’abolizione IMU prima casa, avrebbe dovuto deliberare la TASI a zero! Ma il peggio arriverà a breve quando saremo costretti tra meno di due mesi a pagare saldo TARI, saldo IMU e saldo TASI concentrati tutti nel mese di cicembre! A Natale andremo tutti a mangiare a casa dei consiglieri comunali di maggioranza per ricambiare l’inaspettato “pacco natalizio” consegnato in anticipo dall’amministrazione del cuore e dei sorrisi”.