In replica alle affermazioni dell’assessore Lucreziano, confermiamo quanto detto nel nostro precedente articolo del 3 agosto, e respingiamo le sue accuse da indirizzare invece a questa amministrazione comunale, che a tutt’oggi non ha pensato ad alcun assessorato specifico al turismo, che si occupi di rendere fruibili le bellezze storico-architettoniche e che si prodighi all’implementazione dell’offerta dei servizi.
Lo scarso interesse mostrato da questa amministrazione la dice lunga sulle inesistenti progettualità dello sviluppo economico cittadino. In questi anni abbiamo solo assistito a spreco di grande quantità di danaro pubblico in opere inutili, mal realizzate, infruttuose e quindi discutibili. L’unica verità è la mancanza di volontà, che viene utilizzata solo in occasioni di appalti ghiotti, mentre viene meno quando si deve valorizzare un bene storico che può generare benefici sulla collettività.

In questi anni abbiamo visto questa amministrazione distinguersi con arroganza, opacità e personalismi. In termini di paragone facciamo presente che quando si trattava di affidare l’ultimo piano della Caserma Cosenz, l’attuale amministrazione lavorò alacremente per modellare il contratto d’affitto a favore della Fondazione Caboto “ente privato” (http://tinyurl.com/zzzn49p), mentre per altri beni “di scarso interesse” si può solo inviare una lettera di sollecito e le competenze di un’amministrazione finiscono lì.

Queste si che sono brutte figure, come la continua litigiosità dei suoi componenti che si scannano pubblicamente danneggiando l’immagine della città; gli sgravi della tariffa rifiuti agli stabilimenti balneari di Gaeta del 30% con il contestuale aumento delle tariffe ai cittadini; il concorso dei vigili affidato ad un dirigente che aveva a suo carico già 2 condanne, infatti poi annullato per la “parentopoli” (http://tinyurl.com/j82scmo) e che recentemente ha visto attingere personale dalla graduatoria del Comune di Sperlonga, governata “guarda caso” da Cusani ex pilastro del centro destra. Lo stesso Centro destra che vede nei comuni di Fondi, Monte San Biagio, Sperlonga e Gaeta come estremi difensori di Acqua Latina SPA.

Insomma un elenco lungo che il lettore può verificare in gran parte sulle pagine del nostro sito.

Pertanto, invece di nascondere le responsabilità dell’amministrazione dietro le competenze di altri enti, colga il suggerimento di noi cittadini (anche se meno acculturati di Lei) prodigandosi a svolgere l’attività che le compete, pagata con i soldi dei contribuenti, indirizzando gli sforzi della Giunta su opere storico-culturali con il solo scopo di produrre benefici per tutta la comunità.

Altrimenti restano solo chiacchiere e cemento.

Gruppo Comunicazione Meetup Gaeta 5 Stelle