Gaeta, ok dal Ministero della Cultura per il progetto Insula

Il Ministero della Cultura, attraverso il progetto Cantiere Città, continua il suo percorso di valorizzazione dei progetti migliori presentati dalle città finaliste al premio Capitale della Cultura 2026.

Parte proprio da Gaeta il primo workshop della Fondazione Scuola Beni Culturali del Ministero, che ha scelto di approfondire tutti gli aspetti del progetto Insula, uno dei progetti più importanti del dossier di candidatura «BLU, il clima della Cultura» che ha portato Gaeta a giocarsi la vittoria con L’Aquila fino all’ultimo ballottaggio, dimostrando la validità della progettazionea supporto della candidatura. Insula rappresenta per Gaeta la riscoperta di un sentiero meraviglioso che dalla passeggiata sul mare dai bastioni del borgo antico porta alla sommità del Monte Orlando, costeggiando quello che fu il bosco all’inglese della Reggia, chiese meravigliose, una scalinata “reale”, strade e botteghe storiche degne di quella che fu una capitale del Mediterraneo. 

L’intuizione del professore Gaetano Golinelli, l’azione della sua Fondazione omonima, il partenariato con Cethegus, presente anche nella cabina di regia della candidatura, la “Casa di Vetro” che è diventata un vero modello trasparente di gestione di progetti complessi, la presenza al tavolo della Camera di Commercio Latina-Frosinone, del FAI, del Commissario del ParcoRegionale Riviera di Ulisse, dell’ANCE Latina, hanno supportato l’Amministrazione Comunale e il Sindaco Cristian Leccese nel rappresentare quello che è un grande progetto di Rigenerazione Urbana inclusivo e sostenibile. La delegazione del Ministero ha subito evidenziato la validità di quello che non è più un progetto ma un vero e proprio programma di sviluppo territoriale basato su un progetto culturale valido e supportato da un partenariato pubblico privato coeso e ben assortito. Il Ministero della Cultura continuerà a supportare l’iniziativa, affinché Gaeta diventi un modello di sviluppo esportabile alla comunità circostante e non solo, affiancando risorse qualificate, individuando fonti di finanziamento a supporto ad “Insula”. 

Ad affiancare il Sindaco Leccese tutti gli assessori coinvolti sui vari aspetti del progetto “Insula”, il professore Gaetano Golinelli in persona a Gaeta, il Presidente di Cethegus Leonardo Valle, ed i vertici di Camera di Commercio, Parco Regionale Riviera di Ulisse, FAI ed ANCE. Completa la delegazione ministeriale presente a Gaeta, con cameraman e giornalisti al seguito perché verrà realizzato un servizio video con interviste e riprese di questa meravigliosa città del Mediterraneo che, attraverso il progetto “Insula”, si appresta a svelare bellezze inedite ai propri cittadini ed al mondo intero. 

Il Sindaco Leccese precisa che «stiamo realizzando tutti i progetti presenti nel dossier di candidatura. Il futuro di Gaeta è migliorare la vita dei propri cittadini ed allo stesso tempo offrire nuovi sentieri ai nostri turisti; ed Insula rappresenta questo, un’opportunità unica». Il Presidente di Cethegus Leonardo Valle aggiunge che «quando il professore Golinelli e sua figlia Claudia mi hanno coinvolto, davanti a me non avevo un progetto, ma una meravigliosa iniziativa di rigenerazione urbana immediatamente cantierabile: il resto lo stanno facendo un’Amministrazione determinata ed un Sindaco capace di coinvolgere tutti gli stakeholder necessari». Il professore Gaetano Golinelli, che ha già investito su Gaeta attraverso la sua omonima fondazione, durante la sua illustrazione al tavolo ha affermato che «Gaeta non sarà più la stessa dopo la realizzazione del progetto Insula, perché mostrerà al mondo una bellezza inedita, finalmente accessibile a tutti».