Il Sindaco di Itri, Avv. Antonio Fargiorgio, nella giornata del 29 dicembre, ha incontrato la stampa per un bilancio dei primi trenta mesi del suo mandato.

Tanti i punti toccati dal primo cittadino itrano, tra cui lo spostamento e la regolamentazione del mercato settimanale, con il recupero di oltre 25.000 euro di tributi inevasi, la creazione dell’area verde di Punta Cetarola, la raccolta differenziata che ha visto Itri premiato come il miglior Comune tra quelli tra i cinquemila ed i quindicimila abitanti e settimo assoluto nella graduatoria dei paesi del Lazio.

Ed ancora i lavori di realizzazione del parcheggio della stazione ferroviaria, scalo utilizzato da numerosi pendolari e l’istituzione di un servizio di bus navetta verso la stazione per limitare il disagio dei pendolari durante il periodo di realizzazione dei lavori.

La vittoria di diversi bandi tra cui quello sulla realizzazione della wifi gratuita e soprattutto il progetto per la videosorveglianza, che renderà Itri una città più sicura, in un momento in cui il problema della sicurezza è fra le priorità del Sindaco itrano.

L’Amministrazione ha poi rivolto uno sguardo importante al recupero di alcuni beni di interesse storico, tra cui la “Fontana Murat”, simbolo della città che accoglie tutti quelli che percorrono la via Appia, il restauro della tela settecentesca raffigurante la Madonna della Civita, custodita all’interno della chiesa di San Michele Arcangelo ed il soistegno dato ai lavori di recuopero dell’Area Archeologica di San Cristoforo.

Infine, ma solo cronologicamente, tra i tanti atti normativi approvati, il successo dell’approvazione del Regolamento degli Usi Civici, un regolamento atteso da anni ed approvato nell’ultima seduta del Consiglio Comunale.

“Sono molti i risultati che abbiamo ottenuto in questi primi due anni e mezzo di mandato – commenta il Sindaco Fargiorgio – e tanto altro lo abbiamo già messo in cantiere. Posso dire, quindi – continua il Sindaco – che il bilancio di questa prima parte di mandato è più che positivo ed è stato possibile soprattutto grazie alla collaborazione della mia squadra che in questi due anni non si è risparmiata”,