Mare estate 2024, l’indagine del Gruppo Tecnocasa sulla casa vacanza

Il mercato immobiliare delle località di mare ha evidenziato una generale stabilità dei valori. Dopo il boom degli acquisti, successivo alla pandemia, il mercato si sta avviando verso una normalizzazione tanto che, nel 2023, le compravendite di casa vacanza si sono stabilizzate rispetto al 2022. Sul totale delle compravendite realizzate dalle agenzie del Gruppo Tecnocasa esse rappresentano il 7,1%. Nel corso del secondo semestre del 2023 si sono confermati alcuni trend già individuati negli anni scorsi.

Le località di mare chiudono con +0,5%. Bene alcune regioni dell’Adriatica come Abruzzo (+1,7%), Molise (+6,9%). Buon andamento anche per il Veneto (+2,4%), la Sardegna (+2,1%) e la Calabria (+1,7%). In lieve calo la Puglia (-2,0%) e la Sicilia (-1,2%)

Le località turistiche del Lazio hanno messo a segno un aumento dei prezzi dello 0,8% nella seconda parte del 2023, trainato dal mercato della provincia di Roma (+1,6%). Stabile la provincia di Viterbo e in lieve diminuzione quella di Latina (-0,2%).

Provincia di Latina

Nella seconda parte del 2023 i valori immobiliari di Gaeta sono in leggero aumento. Il motivo è una domanda in crescita e un’offerta in diminuzione. La motivazione si deve ricercare nel miglioramento che la cittadina ha registrato negli ultimi anni, con il quasi completamento della pista ciclabile e soprattutto con la riqualificazione del waterfront della città, abbellito da aree verdi e panchine. È migliorata, in modo particolare, via Indipendenza dove prevalgono le palazzine a schiera e i prezzi si aggirano intorno a 2500 € al mq con punte di 4000 € al mq. La domanda arriva prevalentemente da persone del Lazio e della Campania, pochi gli stranieri. Questi ultimi, infatti, sono attirati soprattutto da soluzioni indipendenti o di pregio che, al momento, sono poco presenti sul mercato. Il Lungomare di Serapo resta quello più richiesto con prezzi fino a 5000-6000 € al mq per le case fronte mare. Sono pochi gli interventi di nuova costruzione che arrivano a prezzi medi di 5500-6000 € al mq. Chi ha un budget più limitato acquista nelle zone periferiche dove le case costano 1500-2000 € al mq. Numerosi gli investitori che acquistano monolocali e bilocali da mettere a reddito. La domanda di locazione è in aumento, non solo nel periodo estivo, grazie all’attività di destagionalizzazione realizzata dall’amministrazione comunale. Ormai non si praticano più affitti mensili ma settimanali. Un bilocale di quattro posti letto si affitta settimanalmente a 600 € a giugno, 800 € a luglio e 1000 € ad agosto.

Nella seconda parte del 2023 a Sabaudia il mercato immobiliare registra un discreto movimento. Gli acquirenti arrivano prevalentemente da Roma dove, spesso, vendono case di proprietà per poi comprare una casa vacanza. Investono mediamente intorno a 200-250 mila € per comprare piccole villette a schiera oppure appartamenti in residence. Sul lungomare di Sabaudia si trovano prevalentemente ville singole, alcune delle quali con accesso al mare e dal valore intorno a 2-3 milioni di €. Apprezzate le soluzioni all’interno del residence “Zeffiro”. Piacciono le abitazioni situate lato lago che, in buono stato, possono arrivare anche a 5000-6000 € al mq. Sono sempre più numerosi coloro che acquistano la casa vacanza e poi la mettono a reddito: un immobile di 65 mq da 180 mila € si può affittare a 3000 € ad agosto, 2700 € a luglio.

A San Felice del Circeo cresce la domanda di soluzioni indipendenti con piscina. Piacciono le porzioni di villa bifamiliare o trifamiliare, indipendenti non distanti dal mare. I prezzi vanno da 150 mila € per le soluzioni da ristrutturare fino a 250 mila € per quelle ristrutturate. Se ne trovano in particolare su via Mediana Vecchia dove per una soluzione da ristrutturare si spendono intorno a 2000-2500 € al mq, mentre per una ristrutturata si può andare da 3500 a 5000 € al mq. L’offerta abitativa è ridotta dalla presenza dei livelli baronali e per cui si compravendono solo abitazioni in residence degli anni ’70 che ne sono liberi. Bene anche il mercato del centro storico dove i prezzi più contenuti spingono all’acquisto per investimento da destinare a BB; nei primi mesi del 2024 la domanda per investimento con questa finalità è in diminuzione. La maggioranza delle richieste arriva da persone residenti a Roma che si orientano su residence in zone periferiche. Dinamico il mercato degli affitti che vede una richiesta importante per le villette in affitto a 3000-4000 € al mese ad agosto.

Sono in lieve aumento i prezzi delle case a Formia dove, sempre più, il mercato della casa vacanza sta prendendo piede. Si registra anche un buon andamento del mercato della prima casa. Crescono i valori soprattutto nelle zone del mare come Santo Janni e Gianola. La domanda si orienta verso tipologie da 60-70 mq con spazio esterno. Gli acquirenti delle case vacanza provengono quasi totalmente dalla Campania, dalle province di Caserta e Napoli per l’esattezza. In aumento chi acquista l’immobile da mettere a reddito come casa vacanza e B&B. Sempre più numerosi i proprietari che affittano la loro abitazione in questo modo. Una casa fronte mare costa intorno a 2200-2500 € al mq. Vindicio resta la zona balneare preferita e apprezzata da parte di chi pratica barca a vela e dove, per un buon usato, si spendono intorno a 3000-3500 € al mq. Non ci sono al momento interventi di nuova costruzione vista la presenza di numerosi vincoli idrogeologici e paesaggistici. Per l’intera stagione estiva a Formia si chiedono 6000€ per un bilocale di quattro posti letto.

Ventotene è una delle isole Pontine, apprezzata da chi cerca un soggiorno tranquillo. Il mercato immobiliare è contenuto e gli acquirenti arrivano maggiormente da Roma, in parte dalla Campania, in minima parte dalla Ciociaria. I prezzi delle abitazioni oscillano da 2500 a 3000 € al mq con punte di 4000 € al mq per le tipologie di pregio, in ottimo stato interno, con vista mare e ampio spazio esterno. Un bilocale si affitta a 150 € al giorno nei mesi estivi. A Ponza i prezzi sono leggermente più elevati: 3000-3500 € al mq, con punte di 5000 € al mq.

Diminuiscono i prezzi delle case a Terracina, il cui mercato immobiliare dopo un notevole incremento di richieste successivo al primo lockdown, registra una stabilizzazione. Sono diminuiti i valori delle case usate che hanno necessità di importanti lavori di riqualificazione. Comprano la casa vacanza coloro che vivono a Frosinone, Roma e Napoli e che la utilizzano sia per il periodo estivo sia per il periodo invernale. Sporadiche richieste da parte di acquirenti stranieri a cui piace la vocazione naturalistica della zona. Sono orientati soprattutto verso la zona dell’entroterra dove si riesce ad acquistare con 2000 € al mq. Le compravendite di casa vacanza si concentrano prevalentemente sul lungomare dove i prezzi si aggirano intorno a 3000 € al mq con punte di 4000 € al mq per il fronte mare. Lavori di riqualificazione sono in corso a Borgo Pio dove attualmente si vende a 2000 € al mq.Mercato di nicchia quello di Sperlonga dove si segnalano prezzi di 5000-6000 € al mq.