Meetup Formia 5 Stelle chiede la sospensione della caccia a causa degli incendi e della siccità

0
27
 

Nelle more che il Governo Gentiloni dia una risposta alle richieste di sospensione della caccia a causa degli incendi e della siccità che hanno devastato l’intero territorio nazionale, prende il via purtroppo la stagione venatoria che rischia di avere effetti disastrosi sul patrimonio faunistico nazionale.

Il disatro ambientale cui stiamo asssitendo da mesi, causato dalla siccità e dall’imperversare continuo di incendi boschivi, ha interessato anche gran parte del nostro territorio comunale,mettendo a rischio gli equilibri ecologici della fauna e dell’ambiente, con gravi ripercussioni anche sulla nostra vita quotidiana. 

Quest’anno sono andati a fuoco centinaia di ettari di boschi e di macchia mediterranea, molti dei quali già coinvolti dalle fiamme negli anni passati e sono sicuramente diverse migliaia gli animali periti in questi mesi a casua degli incendi boschivi, cui vanno aggiunti le morti per l’assenza di precipitazioni e quelle dovute all’interruzione della catena trofica.

L’apertura della caccia rischia di avere effetti devastanti su una fauna selvatica già decimata.

Unendoci alle ONGe Enpa, Lav, Lipu e Lnd che hanno inoltrato da tempo al Governo istanza per la sospensione della stagione venatoria su tutto il territorio nazionale, cui purtroppo non hanno avuto riscontro, nei giorni scorsi il Meetup Formia 5 Stelle ha chiesto al Sindaco di Formia di ordinare il divieto di esercizio dell’attività venatoria nell’area del territorio comunale per la stagione 2017/2018, di sollecitare i Sindaci dei comuni limitrofi a fare altrettanto e di promuovere in collaborazione con gli Enti regionali e nazionali preposti nonchè con le associazioni del settore una indagine conoscitiva sulla situazione faunistica del nostro territorio a seguito degli eventi sopra citati.
Attendiamo risposta.

Gruppo Comunicazione Meetup Formia 5 Stelle