Il consigliere comunale del Partito Democratico di Minturno, Gerardo Stefanelli, interviene in merito agli aumenti sulla Tari e in particolare ai 700mila euro di ammortamento.

“Ho depositato ieri – dichiara Stefanelli – una richiesta di chiarimento ai responsabili del servizio igiene e del servizio finanziario e al Collegio dei Revisori dei Conti circa i 700mila euro di ammortamento inserito nella Tari.

Non si comprende bene di che ammortamento si parli se non abbiamo capitale. Ricordo che i mezzi per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani non sono di proprietà del Comune ma della Ecocar. Inoltre, per quanto riguarda i beni immobili, sebbene di proprietà, non vengono utilizzati per la raccolta dei rifiuti. Quindi la mia domanda è: cosa dobbiamo ammortizzare?

Non mi stupirei se l’amministrazione comunale abbia chiesto ai cittadini più soldi di quanto in realtà se ne spendono per i rifiuti. Infatti, da 3,3 milioni di contratto per arrivare a 4,7 milioni di Tari significa che spendiamo 1,4 milioni di smaltimento? Mi sembra alquanto strano”.

“Tale interrogativo – conclude Stefanelli – è stato posto già durante il consiglio comunale di giovedì scorso ma nessuno mi ha saputo rispondere. Su tale questione voglio andare in fondo e fare chiarezza”.