“Il primo pensiero in questo giorno in cui ricorre la festa dei lavoratori, lo rivolgo a tutti coloro che continuano a fare sacrifici per le proprie famiglie e a chi, purtroppo, il lavoro l’ha perso o è in condizioni precarie.

Penso spesso a come dobbiamo andare avanti a prescindere dal Governo centrale che a mio avviso continua ad amplificare la sensazione di insicurezza e confusione più totale. Una norma pasticciata che potrebbe indurci in errore e farci uscire anche quando non dovremmo. Facciamo attenzione ed evitiamo, come si dice: aiutati che Dio ti aiuta!

E allora, rimbocchiamoci nuovamente le maniche e, se non l’avessero ancora capito, facciamo vedere che siamo un grande popolo, una grande Nazione! Anche noi da Gaeta, nel nostro piccolo, continueremo nel segno della responsabilità che ci ha contraddistinto in tutto questo periodo.

Di fronte abbiamo un avversario subdolo, che questione di tempo, sconfiggeremo totalmente. Un virus dall’apparenza ineluttabile, che continuerà a circolare, purtroppo, anche dal 4 maggio in poi. Quindi mettiamoci in testa che nulla è cambiato per ora, anzi.

Da lunedì 4 maggio dobbiamo, più di prima e con maggiore determinazione e costanza, continuare a fare la nostra parte. La cautela è fondamentale per non rendere vano l’immenso lavoro che abbiamo fatto fino ad ora.

Pertanto farò di tutto per tutelare la salute pubblica mantenendo alta l’attenzione e massima cautela. Per questo motivo, da oggi, vedrete in città quelle che simpaticamente ho definito le “sentinelle anti-Covid”. Un nuovo servizio che ci aiuterà a far rispettare il distanziamento sociale e quelle buone pratiche fondamentali per evitare la diffusione del virus ed ogni rischio di contagio.

Queste persone che ho definito dei “sensibilizzatori” ci aiuteranno a ricordare le misure da adottare per la nostra tutela nella quotidianità di ogni giorno.

Ci vuole però la collaborazione di tutti.
Confido in voi, un grande abbraccio, virtuale,
Cosimino”

Così sui social il primo cittadino di Gaeta Cosmo Mitrano