“Un appassionato disincanto” di Antonio Bonagura

0
451

Casa Editrice: Graus Edizioni
Collana: Tracce
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 224
Prezzo: 15,00 €

“Un appassionato disincanto” di Antonio Bonagura racconta la vita di Osvaldo Bonetti, un agente segreto dell’Intelligence italiana, partendo dal suo reclutamento e continuando fino alla fine della sua carriera. Nel romanzo si attraversano tutte le fasi più importanti e tutte le svolte positive e negative della sua professione, concentrandosi soprattutto sullo scontro tra l’onestà del protagonista e l’ingiustizia di un mondo dove spesso non conta il merito ma gli appoggi politici, e dove la sicurezza nazionale, il vero scopo da perseguire, viene messa a volte in secondo piano per favorire interessi egoistici. L’autore ci racconta un’avvincente storia di spionaggio in cui si ha la possibilità di entrare nel cuore delle operazioni degli agenti segreti, e di assistere all’organizzazione di una missione e alla mobilitazione delle varie risorse. Bonagura ci conduce inoltre in un periodo storico in cui l’Italia era stata messa in ginocchio da un’organizzazione terroristica che inneggiava alla rivoluzione armata e al rovesciamento dello Stato. Osvaldo viene ingaggiato come agente operativo per infiltrarsi negli ambienti dell’università di Napoli, e seguire delle persone sospettate di avere un’intesa segreta con alcuni membri delle Brigate Rosse. Il protagonista si muove con destrezza all’interno dell’università, e si sente subito a suo agio nella sua nuova esistenza costruita a tavolino; ha anche un nuovo nome, Attilio De Pedra, con il quale si insinua nel tessuto studentesco e comincia a raccogliere dati e testimonianze importanti. È molto interessante seguire il protagonista nelle sue indagini, mentre osserva e memorizza ogni dettaglio, mentre si sintonizza anche sui rumori più insignificanti – «Cominciò a guardarsi intorno e i suoi occhi restituivano immagini come attraverso l’obiettivo di una macchina da presa, un piano sequenza che lo portava a considerare con la massima attenzione ogni singolo oggetto presente nella stanza». L’autore dipinge un complesso ed esaustivo ritratto dell’agente segreto: non il classico 007 cinematografico – impeccabile, eroico e senza paura – ma un uomo normale con i suoi punti di forza ma anche con le sue fragilità, che mette comunque a rischio la sua vita per il bene comune. Quando però Osvaldo sperimenta la disonestà di alcuni suoi colleghi e la corruzione di certi ambienti in cui si trova a lavorare, si interroga sul suo spirito di sacrificio e sulla sua dedizione totale alla causa. Egli arriva a un cruciale bivio: continuerà a servire un’organizzazione che ama ma che l’ha deluso, o il disincanto sarà troppo amaro, e preferirà abbandonare la sua missione?

Leonardo Biccari

Contatti

www.facebook.com/pg/Antonio-Bonagura-Actor-and-Author-102784044757830/about/?ref=page_internal
www.instagram.com/antonbon/?hl=en
www.grausedizioni.it/prodotto/un-appassionato-disincanto/
www.amazon.it/appassionato-disincanto-Antonio-Bonagura/dp/8883467124