World Ice Art Championship: a Gaeta la quinta edizione del campionato mondiale delle sculture di ghiaccio

0
141

Si è tenuta a Gaeta la quinta edizione del World Ice Art Championship, la competizione inserita nei contesti di Favole di Luce, che ha visto affrontarsi scultori del ghiaccio provenienti da diverse parti del mondo.

Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 gennaio, tredici artisti si sono sfidati a colpi di scalpello e motoseghe, per stabilire il campione mondiale. Dopo circa due ore e mezza di gara, si è tenuta la premiazione, dove a trionfare è stato il francese Samuel Girault, seguito dal canadese Larry MacFarlane e dal malesiano Kee Gawah.

Oltre ai premi destinati ai primi tre migliori artisti, stabiliti dalla giuria, sono stati assegnati anche quelli basati sul giudizio del pubblico e degli artisti stessi, il People Choice Award e il Carvers Choice Award.

Di seguito tutti i premi assegnati:

  • Per le sculture di sabato 7 gennaio

Premio della giuria popolare: Dominika Jarczok, Polonia

Premio degli artisti: David Diatta, Senegal

  • Per le sculture di domenica 8 gennaio

Premio della giuria popolare: Thomas Wejienberg, Olanda

Premio degli artisti: John Yong Chong Ming, Malesia

  • Risultati complessivi del Campionato Mondiale:

1 classificato: Samuel Girault, Francia, con 547 punti

2 classificato: Larry Macfarlane, Canada, con 492 punti

3 classificato: Kee Gawah, Malesia, con 488 punti

Durante la premiazione è intervenuto anche il sindaco di Gaeta, Cristian Leccese, che ha tenuto a sottolineare il prestigio e la peculiarità della competizione: “Siamo contenti di rinnovare un evento come questo e che la nostra città venga scelta come location, nonostante non sia esattamente uno scenario da temperature glaciali. Ciò testimonia come anche in questo Favole di Luce sia fondamentale per attrarre sempre più eventi a Gaeta”.

Gioia e soddisfazione condivise anche dal sindaco uscente di Gaeta, Cosmo Mitrano: “World Ice Art Championship è una manifestazione che abbiamo portato a Gaeta con molto piacere negli anni scorsi e che anche quest’anno, grazie al lavoro del suo organizzatore, Amelio Mazzella, ha riscosso il successo che merita”.

Numerose persone sono accorse in piazza XIX Maggio, per assistere alla realizzazione dal vivo di queste fantastiche opere di ghiaccio. La curiosità di avere nella propria città, artisti provenienti dalla Malesia, dal Senegal, dall’Olanda, dal Montenegro e da altri diversi paesi europei, ha segnato il successo dell’evento.

Gli scultori stessi hanno ribadito l’apprezzamento per la competizione e per l’accoglienza data loro dalla città di Gaeta, lodandone le bellezze e l’ottimo clima trovato. Tutti loro hanno dimostrato affiatamento e solidarietà, nonostante si trovassero in gara l’uno contro l’altro.

Un evento che ha portato anche grande sensibilizzazione verso tematiche importanti e delicate. Basti pensare alle opere dell’artista belga Frank De Conynck, dedicate all’Ucraina e al momento complesso che la sua popolazione sta attraversando, momento che proprio lo scultore ha potuto toccare con mano, visto il suo impegno di assistenza volontaria sul territorio ucraino.