A causa dei previsti temporali di martedì 22 settembre, è rinviato a martedì 29 settembre, semprealle 19:00, a Gaeta, a piazza Goliarda Sapienza, il settimo appuntamento di “Undici volte Rodari”, per festeggiare con i bambini il centenario della nascita di Gianni Rodari (Omegna, 23 ottobre 1920): un “viaggio nel viaggio” nell’Italia favolosa di Gianni Rodari: lo scrittore italiano per bambini più amato, con i suoi tanti volti straordinari di poeta, intellettuale, maestro, pedagogo, giornalista, autore tv.

L’evento, a ingresso gratuito, verrà trasmesso in diretta Facebook (FB @leggimisempre) e sarà aperto al pubblico in presenza in numero limitato ed esclusivamente previa prenotazione (tel. 333.9440016), nel rispetto delle norme anti Covid-19.

Il tour letterario per bambini in 11 Comuni del Sud Pontino è realizzato dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino in collaborazione con Leggimi Sempre e ARS-Arte Ricerca Sperimentazione grazie alla L. Regionale n. 42/1997, Avviso pubblico “La Cultura fa Sistema” 2019.

La radio ufficiale è Radio Show Italia 103.5.

L’evento del 29 settembre si svolge in sinergia con il Comune di Gaeta (“Città che legge”) e la Biblioteca Comunale di Gaeta “Salvatore Mignano”. La serata si iscrive inoltre nella settimana di iniziative “Bibliopride” di AIB-Associazione Italiana Biblioteche.

A piazza Goliarda Sapienza, con i suoi murales e le inconfondibili panchine-libro, si svelerà ai piccoli lettori la “geografia fantastica” di Gianni Rodari: quell’intreccio straordinario di invenzione letteraria, lingua e paesaggi italiani con cui lo scrittore dà vita a favole e filastrocche indimenticabili. Accompagnati dalla chitarra dal vivo di Sandro Sposito e da proiezioni di illustrazioni d’autore (Bruno Munari, Lele Luzzati, Sophie Fatus, Anna Laura Cantone, Alessandro Sanna, Altan, Nicoletta Costa, Elena Temporin e molti altri) si leggeranno storie da “Favole al telefono”, “Fiabe lunghe un sorriso”, “Il gioco dei quattro cantoni”, “Filastrocche in cielo e in terra”, “Il libro degli errori” e altre opere.

«Ogni racconto» aggiunge Cristina Gattamorta di Leggimi Sempre «sarà l’occasione per un libero riferimento ai luoghi di Gaeta: le piazze, le chiese, la Montagna Spaccata e la Grotta del Turco, Monte Orlando, il mare, il porto. Da qui si partirà per scoprire l’Italia di Rodari, scenario inedito da nord a sud di storie formidabili. Città, province, monti, mari, laghi e fiumi appariranno più familiari e, al contempo, sfondo di vicende fiabesche, poetiche, buffe, surreali». Tra le storie, un filobus magico a Roma; Bologna con un orso bandito; Milano e il suo semaforo blu. Ma anche un «palazzo da rompere» a Busto Arsizio e l’ombrellone sospeso di Ostia; i monti Cervino e Bianco che gareggiano in altezza; la strada di cioccolata di Barletta e il signore di Spilamberto che «dormiva con un occhio chiuso e l’altro aperto»…

«La città di Gaeta»spiega l’Assessore alla Biblioteca Comunale “Salvatore Mignano” Gianna Conte«è ben lieta di ospitare un’iniziativa che ricorda uno scrittore molto amato nell’anno del centenario della sua nascita. Un percorso che proseguiamo con piacere e che come Comune ci vede impegnati, già dallo scorso anno, in diverse iniziative, tra cui una mostra presso la Biblioteca Comunale per ricordare soprattutto i valori che Rodari ci ha voluto trasmettere e che noi abbiamo il compito di condividere e tramandare soprattutto tra i più piccoli lettori».

Le fa eco il consigliere comunale Gennaro Romanelli, che molto si è dedicato al decoro urbano di piazza Goliarda Sapienza: «Sono contento che il nuovo spazio culturale all’aperto, tra l’altro intitolato a una scrittrice di fama internazionale, ospiti questa rassegna letteraria. L’obiettivo era proprio quello di animare il centro storico e di renderlo un luogo culturalmente e socialmente più vivo».

Come in tutte le tappe, anche a Gaeta si giocherà a fare gli scrittori “alla Rodari” con la “Grammatica della Fantasia”: il capitolo 30,Viaggio intorno a casa mia”, suggerirà ai bambini come immaginare un’avventura fantastica a partire dai luoghi di casa e dagli oggetti domestici, avvalendosi di acrobazie linguistiche e spunti fantastici ispirati a “Il libro degli errori” e a “Il gioco dei quattro cantoni”.

Undici volte Rodari”, prima di Gaeta,ha fatto sosta a Monte San Biagio (25 luglio), Lenola (12 agosto), Campodimele (20 agosto), Fondi (28 agosto), Terracina (10 settembre) e Castelforte (16 settembre). Le iniziative negli altri Comuni verranno annunciate nei prossimi giorni.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (Gaeta): tel. 333.9440016