contatore statistiche per siti
martedì, 11 dicembre 2018

“Luminarie d’autore” a Gaeta. Omaggio a “Favole di Luce” dell’artista pontina Cristina Maser

 

Esposte le opere del calendario da collezione per presentare il progetto innovativo dell’eclettica artista

 

Attesa per il vernissage dell’artista Cristina Maser inserito nell’evento “Favole di Luce”. Nella cornice del Villaggio di Natale, in piazza Mons. Di Liegro il prossimo 5 gennaio alle ore 17 si terrà il taglio del nastro alla presenza del Sindaco Cosmo Mitrano . Un’atelier aperto ai visitatori che potranno ammirare le ultime creazioni in un contesto espositivo innovativo, ideato proprio dall’eclettica artista.

Parola-chiave: “Esperienza”! Così la Maser dal 5 al 14 gennaio presenterà le opere del Calendario 2018 da collezione da lei firmato, che racchiude l’anteprima di un progetto espositivo innovativo.

Paesaggi, vedute e la quotidianità del lavoro raffigurate sulle sue tele l’hanno vista impegnata sul territorio pontino per circa sette mesi, coinvolgendo note aziende del territorio pontino, che hanno permesso a Cristina Maser di viverle appieno: dalle location di campagna, a suggestive vedute di mare approdando fino sulle isole, dai mercati ortofrutticoli fino a vivere il lavoro al sole nei cantieri, creando opere che sfuggono alla completezza, quasi a carpirne che c’è ancora molto da raccontare.

Maser diventa il filo conduttore di uno spaccato di vita dei luoghi a lei più cari.

Il progetto nello stesso 2018 abbraccerà anche la località di Gaeta, dove l’artista durante i giorni espositivi potrà cogliere scenari unici, arte, aneddoti e vita quotidiana della città marinara che lei stessa vivrà in prima persona, tramutando l’esperienza in opere uniche piene di colore.

Proprio questo suo “vivere le opere” in occasione di “Favole di Luce” la Maser realizzerà un quadro ispirato a Gaeta e alle sue luminarie fiabesche e romantiche, attingendo in codici di linee e di colori significati simbolici che identificano messaggi dettati dall’artista. Un’opera che sarà dono dell’artista alla città.