contatore statistiche per siti
martedì, 25 giugno 2019

A spasso nel Golfo: La spiaggia di Fontania

 

Un angolo di Paradiso

 

La spiaggia di Fontania è una delle 7 spiagge del comune di Gaeta: si tratta di una piccola spiaggia situata a Nord-Ovest di Serapo, raggiungibile a nuoto da quest’ultimo punto o esternamente percorrendo via Fontania, una stradina che costeggia le strutture ricettive locali.

Il nome “Fontania” deriva probabilmente dal console romano Gneo Fonteo, che nel medesimo luogo fece costruire la sua villa, della quale rimangono resti visibili e risalenti al I secolo d.C.

Un’altra possibile ipotesi è quella che il nome della spiaggia di Fontania derivi da una fonte situata sul lato orientale di una delle due grotte presenti in loco, più precisamente quella di sinistra.

Le opere romane si protendono nel mare sul lato meridionale e l’insenatura ha nell’acqua una fila di sei grandi piloni. Da questo particolare complesso di opere subacquee, che si collegano ad altre strutture interrate nella spiaggia, deriva l’idea che su questa insenatura dovesse esservi una grande piscina comunicante con il mare. Difatti, sei grandi piloni sommersi sono ancora visibili a poca distanza dall’arenile delimitando l’intera baia, le rimanenti strutture sono in parte interrate, altre affiorano nel retro spiaggia.

Lo scoglio della “nave di Serapo”, invece, visibile dall’omonima spiaggia, è molto vicino alla spiaggia di Fontania: meta speciale per gli appassionati di immersioni subacquee data la scarsa altezza del fondale, ma soprattutto per gli appassionati di fotografia naturalistica. Difatti, in loco si trovano numerosissimi organismi marini, tra i quali molluschi come il polpo e la seppia, nudibranchi di varie specie, come il glossodoride di Valenciennes, gamberi, nelle ore notturne, granchi e pesci.

Per quanto riguarda il versante fuori dalla spiaggia di Fontania, quello che guarda il mare aperto e Punta Trinità, è un sito molto adatto all’esplorazione subacquea, in particolare la zona dove termina la roccia e inizia la sabbia. Durante l’immersione si possono notare anche canaloni nella roccia che si dipartono dall’estremità di Ponente dello scoglio e procedono rettilinei per un buon tratto.

Al termine di questi, continuando ancora per una decina di metri nella stessa direzione, si trova un piccolo plateau roccioso (in gaetano si chiama “prana“) con pochi ciuffi di posidonia dove è possibile ammirare sempre qualche polipo, ostriche cementate sul substato roccioso, una piccola colonia di margherite di mare, perchie, sciarrani e spesso un pesce lucertola che vive in quella zona da diversi anni.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Il paradiso è qui! Spiaggia di Fontania #Gaeta @cittadigaeta #igers #igersitalia #igerslazio #igerslatina #mare #gneofonteo #spiaggia#relax

Un post condiviso da Gazzettino Del Golfo – Gaeta (@gazzettinodelgolfo) in data:

A causa dell’aumento delle temperature marine negli ultimi anni nel Mediterraneo, nel mare di Fontania è possibile avvistare anche specie tropicali. Difatti, nell’ottobre 2007 nelle acque gaetane il noto subacqueo Adriano Madonna ha fotografato il granchio “Percnon gibbesi”, descritto per la prima volta nel 1853 da H. Milne Edwards e tipico delle coste Atlantiche (dalla Florida al Brasile e dall’isola di Madeira al Golfo di Guinea) nonché di quelle pacifiche dalla Baja di California o del Cile settentrionale.

Foto Archeologia Subacquea

Importante da dire sulla spiaggia di Fontania che le correnti marine sono di acqua limpida e sempre poco agitata: la conformazione del golfo di Gaeta rende le piccole spiagge protette da mareggiate e fenomeni di grande impatto, creando una sorta di tranquilla baia.

Le rocce, di fonte prevalentemente calcarea, fanno da contorno ad un’acqua fresca ed arginata in maniera morfologicamente naturale.

Dunque la spiaggia di Fontania è un sito dinamico, che non solo offre quiete e relax a coloro che vogliono staccare dalla routine quotidiana, ma li immerge in un’altra dimensione, in un’altra epoca, dove lo stile romano arcaico incontra la spensieratezza della vita che scorre.

Per questo la spiaggia di Fontania è una delle più affollate delle 7 spiagge del golfo di Gaeta, pur essendo di piccole dimensioni, ed anche una delle più proposte per trascorrere in famiglia o con amici giornate all’insegna del benessere fisico e mentale.

E’ l’ideale per coloro il cui modus vivendi valorizza a pieno ogni attimo, ed è un’occasione per chi vuole riempire il suo tempo libero di attimi di gioia, perchè come disse Charles Spurgeon “non è quanto si possiede, ma quanto si assapora della vita a darne la felicità”.

La spiaggia di Serapo

La spiaggia ’40 Remi’ e il ‘Pozzo del Diavolo’ 

 

di Krizia Celano