Gaeta ospiterà la IX edizione degli Stati generali della nuova comunicazione pubblica

0
57

Sisvolgerà a Gaeta la IX edizione degli “Stati Generali della Nuova Comunicazione Pubblica”. La città laziale ospiterà un evento nazionale che riunisce comunicatori e giornalisti digitali di tutta Italia promosso dall’Associazione PA Social e che vede la stretta sinergia tra il Comune di Gaeta e l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. La notizia è stata ufficializzata nel corso dell’assemblea nazionale di PA Social che si è svolta a Roma lo scorso 14 novembre a cui ha preso parte anche il Sindaco di Gaeta Cristian Leccese alla presenza di tantissimi comunicatori, giornalisti, social media manager, enti pubblici, utilities, imprese, provenienti da tutta Italia per parlare di comunicazione digitale. L’appuntamento nazionale a Gaeta che conferma le anticipazioni rilasciate dal Rettore dell’Unicas Marco Dell’Isola nel corso del suo videocollegamento realizzato proprio dal castello Angioino durante gli ultimi lavori che si sono svolti a Bergamo lo scorso mese di settembre. Ad intervenire, invece, nel corso dell’assemblea nazionale a Roma, il Ministro per la Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo che ha salutato i presenti comunicatori, esperti di digitale sottolineando come le nuove tecnologiehanno portato negli anni grandi vantaggi, ma anche nuove sfide, che bisogna sapere cogliere con competenza e professionalità.

“Gaeta – dichiara il Sindaco Cristian Leccese – è pronta ad ospitare un evento importante accogliendovi in una location unica, il castello Angioino, divenuto oggi, grazie alla presenza dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, un luogo di cultura ed aggregazione in cui si svolgono con continuità eventi ed iniziative di primissimo livello come nel caso degli Stati Generali della Nuova Comunicazione Pubblica. Siamo felici e ben lieti di supportare Unicas e PA Social – aggiunge Leccese – l’associazione italiana che tra gli obiettivi anche quello di proseguire e rafforzare il percorso di crescita di una rete nazionale della nuova comunicazione. Gli Stati generali si svolgeranno a Gaeta non a caso. Il tutto nasce grazie alla proficua sinergia tra il Comune e l’Università. Un legame fruttuoso che nel corso del tempo si è rafforzato e per la quale ringrazio il Rettore Marco Dell’Isola per l’attenzione che ripone nei confronti della nostra città e sul bene monumentale condiviso che accoglie studiosi, studenti e turisti provenienti da ogni parte del mondo: il castello Angioino. Un legame istituzionale che ci vede oggi pronti ad ospitare, con immensa soddisfazione, la nona edizione di un evento nazionale che nasce per fare il punto su quanto si sta muovendo nel mondo della nuova comunicazione via social network, chat, intelligenza artificiale e del metaverso. Dopo Roma (2015), Firenze (2016), Ancona (2017), Venezia (2018), Torino (2019), Perugia (2020), Catania (2021), Bergamo (2022), oggi è il turno di Gaeta città d’arte e cultura che, nel mese di settembre del prossimo anno, diventerà il centro del dibattito nazionale sulla comunicazione digitale e con l’obiettivo di creare un’occasione di confronto tra il mondo aziendale, accademico e quello più strettamente operativo, che lavora ogni giorno a servizio della Pubblica Amministrazione, all’Urp digitale e al rapporto tra formazione e professione.