Trovato in possesso di droga, arrestato un pregiudicato

0
118

Ieri mattina, nell’ambito di un’attività straordinaria di controlli anticrimine nel capoluogo, che ha impegnato decine di poliziotti della Questura, affiancati da unità operative della Polizia Stradale e del Reparto Prevenzione Crimine di Roma nonché da unità cinofile, con il supporto di un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare, gli agenti della  Squadra Volante procedevano al controllo, in una via del centro cittadino, di un’autovettura BMW con due persone a bordo.

Durante il controllo documentale uno dei due occupanti, che annovera numerosi precedenti penali tra i quali detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, manifestava particolare agitazione e particolare insofferenza all’accertamento di polizia,  tanto da indurre i poliziotti a sospettare che potesse detenere indosso qualcosa di illecito, motivo per cui veniva eseguita una perquisizione personale che consentiva di rinvenire, occultato nella tasca del pantalone, un pacchetto di sigarette con all’interno un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo hashish, mentre nell’altra tasca nascondeva denaro in contante per un totale di Euro 355,00 ed un telefono cellulare modello I-Phone.  

La perquisizione, pertanto, con l’ausilio del cane antidroga ODINA di Nettuno, veniva estesa anche all’abitazione del fermato ove, all’interno della camera da letto, abilmente celato, veniva trovato un sacchetto di plastica contenente sostanza stupefacente del tipo Marijuana e accanto un involucro di cellophane contenente un panetto di Hashish.

In un altro vano dello stesso immobile veniva rinvenuto diverso materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente costituito da tre paia di forbici, un rotolo di nastro isolante di colore nero, un rotolo di cellophane colore trasparente ed un coltello con manico in plastica e lama intrisa di hashish.

Nella stessa stanza è stato ritrovato, inoltre, un involucro in cellophane contenente alcuni grammi di cocaina in forma solida.

Nel corso dell’atto di P.G., pertanto, venivano sottoposti a sequestro sostanze stupefacenti, tra cui cocaina, marijuana  e  hashish, nonché tutto il materiale per il confezionamento ed un telefono cellulare.

Il prevenuto, al termine delle formalità di rito, veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto, come disposto dalla competente Autorità giudiziaria, presso il suo domicilio in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.