FooTable: Love for football!

0
829

Un gioco da tavolo strategico a tema calcio nato durante la stagione dei Record del Napoli (2017/2018). Tattica e fortuna decideranno l’esito della partita su un campo a scacchi.

FooTable è un gioco da tavolo asimmetrico per 2+ giocatori dai 14 anni in su realizzato e autoprodotto da Luigi Miele di Ercolano. Lo scopo del gioco è quello di totalizzare più goal dell’avversario nel tempo stabilito ad inizio partita.

Componenti di gioco

Nella scatola del gioco, di dimensioni non proprio contenute rispetto ai componenti che contiene, oltre al regolamento in italiano di circa dieci paginette troviamo i seguenti componenti di gioco:

  • 1 Plancia di gioco che rappresenta un perfetto campo da calcio, suddiviso al suo interno da quadratini a mò di scacchiera (per un totale di 35 caselle di larghezza e 50 di lunghezza di colore verde chiaro e verde scuro alternati) che serviranno durante la partita per le azioni di gioco;
  • 22 cubetti in legno a rappresentare le due squadre in campo;
  • 1 cubetto in legno per il pallone;
  • 6 dadi d6 (2 verde, due bianchi e due rossi);
  • Un foglio di adesivi per il pallone e le due squadre in gioco (Napoli e Roma).

Panoramica di gioco

Prima di tirare il calcio d’inizio bisognerà sistemare i cubetti giocatore attaccando su ognuno gli adesivi divisa e pallone, scegliere un modulo tattico adatto alla strategia che si vuole mettere in campo e il primo giocatore e la partita può così avere inizio.

I turni saranno scanditi in fasi, nello specifico: movimento, che ci permette a turno di muovere i nostri giocatori lanciando i tre dadi; possesso del pallone, che spetta al giocatore che si trova più vicino a quest’ultimo sulla plancia di gioco, nel caso ve ne sia più di uno delle rispettive squadre potremo ingaggiare un duello per la padronanza del pallone servendoci dell’apposita tabella; passaggio, che ci permette di scegliere tra passare il pallone o muoverci sulla plancia, il giocatore che sceglie di passare la palla deve indicare la destinazione di quest’ultima, lanciare i dadi in base al tipo di tiro (lungo, medio o corto) e verificare l’effettiva posizione di arrivo tramite apposita tabella tenendo presente che se il pallone arriva vicino ad un compagno di squadra quest’ultimo ottiene possesso di palla e può effettuare un altro passaggio; infine tiri in porta, che si effettua previo numero di caselle di distanza dalla porta, a seconda del numero di quest’ultime un’altra apposita tabella ci dirà quanti dadi tirare per cercare di segnare un goal e se abbiamo effettivamente segnato o il portiere ha schivato il nostro tiro.

Giudizio finale

FooTable non piacerà a chiunque anche se di suo ha del potenziale, l’ho sempre sostenuto che qualsiasi gioco merita almeno una prova. Ma penso che la fortissima presenza dell’uso di dadi e quindi fortissima presenza di alea, potrebbe farlo risultare antipatico a molti, poiché al di là della strategia (e una certa familiarità con il panorama calcistico è di per sé un grande vantaggio per immettersi subito nell’ottica del gioco) non c’è dubbio che la fortuna fa la sua grande parte nel decidere il vincitore.

Sui materiali non me la sento di avere da ridire, sono semplici e lineari ma fanno comunque bene il loro lavoro e visto che in ogni caso è un gioco del tutto artigianale (in vendita tra l’altro a 20€ inclusa spedizione, un prezzo del tutto proporzionato al contenuto del gioco), personalmente apprezzo l’idea e il risultato.

Concludo quindi dicendo che per me è un gioco valido, e ne approfitto per ringraziare il creatore di FooTable, Luigi Miele, per averci inviato una copia dimostrativa dandoci modo di giocarci (https://footableboardgame.wordpress.com/).

Vi lasciamo il link della pagina Gaeta Games dove potrete trovare altre recensioni e contenuti sul mondo dei boardgames, lasciate un like, un commento, passate parola ai vostri amici, a voi non costa niente ma per noi è molto importante!!

https://www.facebook.com/GaetaGames/

Riepilogo:

Categoria: Gioco da tavolo

Anno: 2018

Età: 14+

Giocatori: 2+

Durata: 90’

Autore: Luigi Miele

Editore: Luigi Miele

Lingua: Nessun uso di testo nel gioco – indipendente dalla lingua

Meccanica: Lancio di dadi – Simulazione

Complessità: ●●○○○

Adriano Nardone – Aps Horus