20141014-181223.jpgLa Polisportiva Gaeta si è recata al Palazzo Comunale per protestare riguardo la mancanza di un terreno di gioco. Il campo del Comune di Sperlonga, utilizzato dai biancorossi in attesa della riapertura del Riciniello, risulta ancora privo dell’agibilità e pertanto costringe a disputare i match casalinghi della Polisportiva Gaeta a porte chiuse da oltre un anno.
Lo staff al completo, accompagnato dal Presidente Mario Belalba, dal vice Presidente Mino Ciano e dal Dg Walter Fontana, terminata la sessione di allenamento si è recato presso la casa Comunale per chiedere chiarimenti sulla faccenda.

Dall’incontro in Comune -presenti il sindaco Mitrano, il vicesindaco Leccese e l’assessore allo Sport Ridolfi- è emerso l’impegno da parte dell’Amministrazione a far giocare i prossimi incontri del Gaeta, a partire dal ritorno di Coppa Italia,  a porte aperte a Sperlonga o a Itri, per permettere l’affluenza dei tifosi sugli spalti.