“Riporto in seguito il deliberato che quest’oggi abbiamo approvato in seno al Consiglio Comunale in merito all’organizzazione dell’evento delle luminarie. Considerato il periodo delicato che potrebbe generare una forte recessione economica, occupazionale e sociale, nel rispetto della tutela e della sicurezza dei cittadini attraverso l’adozione di tutte le precauzioni igienico-sanitarie impartite dal Ministero della Salute, si è ravvisata l’opportunità di attuare l’evento come segno di speranza e di cauto ottimismo per l’intera comunità di Gaeta, facendo in modo che la gente non pensi solo ai mesi drammatici, ma che guardi con positività al 2021.
Il Consiglio Comunale ha pertanto impegnato il Sindaco e l’Amministrazione:

👉A dare attuazione all’evento per consentire alla comunità gaetana di vivere appieno e intensamente lo spirito e l’atmosfera magica delle feste di Natale, nel rispetto delle disposizioni igienico-sanitarie, a tutela della salute dei cittadini.

👉A non realizzare, durante questa edizione, le attività che possano creare potenziali criticità ed assembramenti quali: spettacoli della fontana di San Francesco, spettacoli pirotecnici e spettacoli di animazione presso le installazioni artistiche.

👉A ridurre il numero delle attività socio-artigianali previste in Piazza XIX Maggio e in Piazza Mons. Di Liegro al fine di garantire la fruibilità di maggiori spazi per ridurre la possibilità di assembramenti attraverso l’installazione di circa 35 casette rispettando una distanza minima di 4 metri tra ciascuna casetta; analoghe misure saranno adottate per l’installazione di circa 24 casette sull’area del Lungomare Caboto;

👉A non prevedere installazioni luminose e videoproiezioni in Via Indipendenza a causa delle dimensioni limitate della storica arteria e di prevedere un diritto di prelazione per l’utilizzo delle predette casette a favore dei commercianti di Via Indipendenza; qualora le casette saranno ancora disponibili avranno diritto di prelazione le attività commerciali e artigianali che operano nell’intero territorio di Gaeta, compatibili con le tipologie merceologiche e ad un prezzo calmierato nel Villaggio Natalizio;

👉A prevedere l’installazione di bagni, anche a pagamento, al fine di evitare assembramenti nei locali pubblici;

👉Ad incaricare l’Assessore alla Polizia Locale ad adottare ogni iniziativa utile in materia di vigilanza e di controllo necessaria per prevenire, contenere e
contrastare i rischi derivanti dalla diffusione del Covid-19;

👉Ad emettere ordinanza per rendere obbligatorio l’uso della mascherina allorquando si verifichino condizioni di assembramenti anche all’esterno.”

Così sui social il consigliere Romanelli